Studio Lococo, fondato nel 1986 dall’architetto Carlo Lococo, opera nel campo della progettazione architettonica in maniera trasversale, dalla grande scala, al design fino al dettaglio costruttivo. La ricerca di materiali innovativi e le forme lineari e pulite sono i principi che caratterizzano i progetti dello studio. Lo stretto rapporto con l’arte contemporanea permette una costante ricerca nell’allestimento di mostre e gallerie d’arte.

 

La qualità delle opere è raggiunta attraverso la stretta cooperazione all’interno del team che compone lo Studio, attraverso preziose collaborazioni esterne e consulenze dei maggiori esperti di ogni settore




CARLO LOCOCO Maropati (RC) 1958: nel 1984 si laurea in Architettura nella sede di “Valle Giulia” con L. Anversa. Collabora con l’ architetto e suo relatore di tesi Dario Passi, a diversi progetti, tra cui il concorso per l’Opéra di Parigi (1983)ed il Ponte dell’Accademia (Biennale di Venezia 1985).

Fin dai primi anni dalla sua laurea si concentra nello studio del disegno di architettura. Fin dai primi anni dalla sua laurea si concentra nello studio del disegno di architettura.Durante gli anni della formazione lavora presso con lo studio Peter Eisenman Architect. Durante gli anni della formazione lavora presso con lo studio Peter Eisenman Architect.

 

Nel 1986 avvia l’attività di libero professionista volgendo la sua attenzione alle pratiche del costruire e del dettaglio architettonico. Nel 1986 avvia l’attività di libero professionista volgendo la sua attenzione alle pratiche del costruire e del dettaglio architettonico.

 

Durante gli anni’ 90 sperimenta soprattutto la progettazione in ambienti fortemente connotati storicamente. Si occupa del restauro di edifici storici sia ad uso pubblico che residenze private dimostrando sempre grande sensibilità per il valore e la bellezza dell’antico.

 

Durante gli ultimi anni ’90 si dedica alla progettazione e restauro di alberghi tra cui nel 2004 la ristrutturazione della preesistenza ed ampliamento con 40 nuove camere e hall del Hotel Beaurivage- progettato da Giò Ponti.

 

Il legame tra architettura ed arte diviene preponderante nei lavori in ambito museale. Nel 2006 si formalizza la collaborazione con Antonio Romano (Inarea) e nello stesso anno inizia il progetto per il restyling della stazione della metro Manzoni di Roma , progetto pilota che definisce le linee guida per il progetto di recupero di tutte le stazioni. Il rapporto professionale con Inarea in continua crescita, permetterà di sviluppare un’attività di restyling-branding, per i grandi marchi italiani.

 

c.lococo@studiolococo.it




Francesco D’Ippolito, architetto senior
con Studio Lococo dal 2010

 

Lorenzo Magno, architetto
con Studio Lococo dal 2014

 

Renata Tarani, architetta
con Studio Lococo dal 2015

 

Emanuela Cippitelli, architetta e scenografa
con Studio Lococo dal 2017

 

Luca Marseglia, architetto
con Studio Lococo dal 2018

 

Carlotta Trombetti, architetta
con Studio Lococo dal 2018

 

Team
Giulia Gatti
Elisa Versari
Anita Maria Cinthia Sala
Lidia Marchianò
Marzia Fiume Garelli
Francesco Maria Di Giuseppe
Francesco Forgnone
Eugenio De Meo
Paolo D’Este
Paola Risi
Valentina Aliberti
Marco Marino
Natalia Gutierrez
Giulio Gualtieri

 




Inarea

F4 Engineering

HD Engineering

 

 

//